Terapia di coppia

La vita di coppia non sta andando nella giusta direzione?

Quando ti soffermi a pensare alla tua attuale storia sentimentale, di certo non avresti immaginato lo scenario in cui oggi ti ritrovi.

Nessuno credeva nella vostra storia, e forse nemmeno tu inizialmente. Avevi paura che questa relazione  ti potesse vincolare, togliere spazio alla tua vita, ai tuoi interessi. E poi “forse prima o poi mi lascerà” era il tuo pensiero ricorrente e la tua paura più grande .

Poi avete iniziato a frequentarvi, a scoprire di avere  interessi comuni, e anche laddove erano diversi eravate incuriositi l’uno dall’altro.

C’era complicità, intesa intellettuale e anche sessuale.  Avevate la  percezione di esserci l’uno per l’altro e andava crescendo il desiderio di iniziare una progettualità insieme: una casa e, forse, la genitorialità.

È iniziata la convivenza e con essa  le prime difficoltà: prima concrete – gestione degli spazi, gusti diversi da conciliare –  e poi sempre più relazionali

E non riuscite più a stare bene insieme

La quotidianità, il lavoro hanno portato una ventata di routine, il desiderio di stare insieme si è sostituito alla monotonia e con essa  i primi attacchi di ansia e un senso di costrizione quando siete insieme.

Hai la sensazione  che non avete più nulla da dirvi e pur di evitare di stare insieme siete sempre circondati da amici.

Sono iniziate anche le prime discussioni che diventano sempre più frequenti e sempre più rabbiose. Quando si litiga ci si allontana, anche per giorni finchè uno dei due cede e ci si riavvicina, ma la rabbia resta.

Si affacciano il senso di solitudine pur essendo in coppia e la paura di non essere amato, vissuti che con il tempo diventano sempre più invadenti.

Forse ha una relazione parallela? Anche l’intimità sta venendo meno.

Forse è finita? Avevano ragione quando vi dicevano che eravate troppo diversi?  

Eppure ci avete provato!

Eh sì, ci avete provato a ricominciare, a impegnarvi e a sforzarvi di far andare avanti la relazione  come un tempo, ma è durato lo spazio di qualche giorno.

Avete provato anche a cambiare contesto, a organizzare una vacanza, siete stati bene lì, ma poi il ritorno alla quotidianità  vi ha fatto ricadere nel circolo vizioso.

L’unica soluzione possibile sembra proprio la separazione anche se emotivamente è difficile da gestire e da attuare.    

Una soluzione è possibile: provate a fare qualcosa di diverso

Un’altra soluzione è possibile: chiedere aiuto.

Datevi la possibilità di rimettervi in gioco in uno spazio neutro dove potervi ascoltare e di esprimere i vostri bisogni con l’aiuto di una persona terza esperta di dinamiche di coppia.

La terapia di coppia vi è di aiuto se vi sentite in crisi, sia che siate all’inizio di una relazione sia che sia una relazione più stabile e duratura nel tempo.

Iniziare una terapia di coppia richiede di “mettersi in gioco”, comporta un investimento emotivo, di tempo e costanza.

Avremo modo di lavorare insieme sugli aspetti emotivi per comprendere la vostra storia di coppia e ritrovare modalità più funzionali nello stare insieme.